Strumenti e consigli per la ricerca di un lavoro all’estero: portali di lavoro, consigli per adattare il vostro CV per paesi,la lettera di presentazione in altre lingue ed i riferimenti per lavorare in altri paesi.

Australia

Cercare lavoro in Australia con Internet

Come cercare lavoro in Australia? Esistono diversi modi per farlo: contattando agenzie di collocamento, cercando annunci sui giornali locali oppure creandosi una propria rete di contatti. Ma sicuramente, il metodo più comodo è quello di cercare lavoro tramite Internet. Chi fosse intenzionato a lavorare in Australia, infatti, ha a disposizione diversi siti Web dedicati alla pubblicazione di annunci di lavoro in Australia. Perciò, qui ci si propone di aiutare gli italiani immigrati in Australia fornendo tutte le informazioni necessarie alla ricerca di un impiego.

Siti Web per cercare lavoro in Australia

Per trovare lavoro in Australia è possibile cercare gli annunci in siti Web come:

Inoltre, si consiglia di non cominciare a cercare lavoro prima di partitre per l'Australia, ma di farlo solo quando si è già arrivati nel paese oceanico. Certamente, i siti Web sopra proposti possono essere consultati prima della partenza, ma è importante cominciare la ricerca direttamente in Australia, perché i datori di lavoro australiani prediligono i candidati a un posto di lavoro che si presentano di persona.

 

Australia

Come cercare lavoro in Australia

Chi è interessato a trovare un lavoro in Australia deve sapere che dovrà possedere alcune caratteristiche necessarie per l'inserimento nella società australiana e nel mercato del lavoro australiani. La prima di queste è la conoscenza dell'inglese, fondamentale per comunicare e vivere in Australia: maggiore sarà la conoscenza della lingua locale e non solo saranno più alte le possibilità di trovarvi lavoro, ma anche di trovare una posizione lavorativa prestigiosa.

Però, la prima questionche che si pone chi vuole lavorare in Australia è: come cercare un lavoro in Australia? Ovviamente esistono diversi modi e diversi canali in cui cercare.

Consigli per cercare lavoro in Australia

Innanzi tutto, una cosa molto importante da sapere è che cercare lavoro prima di arrivare in Australia nella maggior parte dei casi è un metodo infruttuoso. Gli australiani, infatti, prediligono i rapporti diretti con le persone e per questo tendono ad assumere chi si trova già in Australia. Inoltre, proprio per favorire i rapporti interpersonali, si consiglia di recarsi personalmente a consegnare il proprio curriculum vitae australiano; farsi conoscere e quindi fornire una prima impressione di sé in Australia è sempre molto apprezzato.

Gli strumenti per cercare lavoro in Australia

Come appena detto, quindi, per cercare lavoro in Australia la cosa più conveniente è cominciare a cercare direttamente sul posto. Vi sono tre modi tramite i quali cercare degli annunci di lavoro:

Brisbane

La città di Brisbane

In quali settori cercare lavoro in Australia?

Le aspettative di chi si trasferisce in Australia per cercare lavoro sono differenti da persona a persona. C'è chiaramente chi punta in grande cercando di essere assunto da imprese più o meno importanti che operano sul territorio australiano; in questo caso è necessario possedere un curriculum vitae, un'istruzione ed esperienze lavorative adatti a questo tipo ricerca lavorativa.

Italiani all'esteroMolti italiani, però, cercano di adoperarsi in settori quali quello dell'agricoltura o della ristorazione e, per quanto riguarda quest'ultimo, sono particolarmente richieste (e anche ben pagate!) le professioni di cameriere, barista, cuoco, aiuto cuoco. Inoltre, in Australia, come comunque in tutto il resto del mondo, è molto apprezzata la cucina italiana, perciò chi intende lavorare come cuoco o chef può senz'altro avere molta fortuna nella sua ricerca.

Ovviamente, nelle città australiane è possibile trovare anche lavori di tipo occasionale come: personale per il volantinaggio, per la promozzione di eventi, promoter per locali notturni e discoteche, shop assistant, painter, traslocatore, giardinieri, ecc… Ovviamente, questi mestieri non permettono di lavorare in maniera stabile e sono adatti soprattutto per chi studia in Australia e vuole guadagnare dei soldi per pagarsi le spese.

Ovviamente, tutti i mestieri qui citati possono essere tranquillamente svolti da cittadini stranieri in possesso di  Working Holiday Visa o di Student Visa.

 

Inoltre, per approfondire guarda anche Lavorare in Australia senza sapere l'Inglese

 

Australia

Cercare lavoro in Australia dall’Italia

Ci sono parecchi italiani che partono - o che quantomeno hanno l'intenzione di partire - per andare a cercare lavoro in Australia. La situazione lavorativa in Italia non è rosea e per questo in molti cercano di emigrare all'estero per tentare la fortuna sperando di trovare una migliore condizione economica e ricominciare con una nuova vita; ci sono vari paesi europei e non, che consentono di soddisfare tali necessità (la Germania, la Svizzera, gli Stati Uniti,…) e tra questi vi è anche l'Australia. Si tratta di un paese lontano ma che offre molte opportunità e bisogna essere capaci di coglierle al volo, essendo coscenti che devono essere sempre valutati pro e contro, perché trasferirsi in Australia, e quindi dall'altra parte del mondo, non è certo una cosa per tutti.

Da dove cercare lavoro in Australia?

Chi vuole trasferirsi in Australia quasi sicuramente si porrà due domande:

  1. Qual è il modo migliore per cercare lavoro in Australia?
  2. Da dove è meglio cercare lavoro in Australia?


Queste sono due questioni molto importanti per chi vuole trovare un lavoro in Australia. Innanzi tutto, bisogna sapere una cosa importante: non conviene cercare lavoro in Australia dall'Italia. In questo paese, infatti, quando si tratta di assumere personale, quasi sempre viene prediletto chi si trova direttamente sul posto; ciò consente maggiore rapidità nella conoscenza del candidato al posto di lavoro e della sua conseguente scelta.

E quindi, come cercare lavoro in Australia? Quando si deve inviare il curriculum per provare a lavorare in Australia l'operazione più consigliata non è quella di inviarlo via Internet, ma di recarsi personalmente in ogni impresa o attività per la quale ci si vuole candidare.

Cosa si può fare dall'Italia?

Perciò, se dall'Italia è meglio non cercare lavoro in Australia, cosa si può fare? Sicuramente, prima di partire per l'Asutralia è possibile cominciare la propria ricerca delle imprese e attività in alle quali poi consegnare il proprio curriculum vitae australiano. Il modo più semplice, ovviamente, è quello di consultare i  sitiWeb utili per la ricerca del lavoro in Asutralia, così che una volta sul posto si possa già avere un'idea di come muoversi.

Un'altra cosa da fare prima di partire è quella di entrare in contatto con ambasciate e consolati in Australia, i quali potranno senz'altro fornire contatti e informazioni di vario tipo, come quelle riguardanti i programmi che il governo australiano promuove periodicamente per incrementare l'occupazione.

 

Lavorare in Australia

Trovare lavoro in Australia

Molti italiani emigrano per andare a cercare lavoro in Australia, spinti soprattutto dalla difficoltà a trovare un impiego nel proprio paese. L'Australia è un paese ottimo per vivere e lavorare, grazie a un elevato tasso di benessere e a un sistema economico che è tra ai più forti al mondo. Trovare lavoro in Australia per uno straniero, a patto che conosca bene l'inglese, non è una cosa particolarmente difficile, però bisogna sapere che non sempre è una cosa automatica perché è spesso necessario che vengano soddisfatti alcuni requisiti.

Cercare lavoro in Australia per italiani

Lavorare in Australia è il sogno di molte persone. Sono tanti, infatti, gli italiani intenzionati a emigrare in un paese con maggiori opportunità lavorative e l'Australia offre stipendi elevati e un livello di qualità della vita molto alto, in aggiunta alle molte possibilità lavorative. Insomma, andare a vivere in Australia può rilevarsi molto conveniente per i suoi numerosi vantaggi; bisogna però fareLavoro in Australia attenzione, perché l'Australia è un paese lontano e profondamente differente dall'Italia e perciò bisogna saper adattarsi ai suoi ritmi, ai suoi usi e costumi e alle sue leggi ma anche alla lontananza dal proprio paese e dai propri cari. L'Australia, quindi, presenta anche alcuni aspetti negativi: su tutti il costo della vita  e la ricerca del lavoro.

Trovare lavoro in Australia, quindi, non è una cosa semplice e immediata, nonostante persista un'offerta di lavoro piuttosto consistente. Per lavorare in Australia, infatti, è necessario ottenere un apposito permesso di lavoro, per il quale è necessario ottenere un accordo con un datore di lavoro australiano oppure cercare l'impiego tra una delle porofessioni autorizzate per stranieri in Australia, le quali vengono stabilite in base alle esigenze del mercato del lavoro interno.

Per approfondire guarda anche Lavorare in Australia senza sapere l'Inglese

Consigli per cercare lavoro in Australia

Se si è interessati a cercare un lavoro in Australia si consiglia di seguire questi due suggerimenti:

  • scegliere un settore di lavoro specifico in modo da rendere la propria ricerca di lavoro più efficace. Concentrandosi in un campo particolare, infatti, è più facile personalizzare il proprio curriculum e la propria domanda di assunzione. Per far ciò, occorre pensare ai propri obiettivi professionali, ovvero a che cosa si vuole dalla propria carriera in termini di possibilità di migliorare la propria posizione lavorativa e/o il proprio guadagno e cosa la società australiana è capace di offrire per raggiungere tali obiettivi.


  • dopo aver scelto il proprio settore specifico, bisogna individuare le aziende o gli enti in cui effettuare la domanda di lavoro inviando il proprio curriculum vitae adattato alle modalità australiane accompagnato da una lettera di presentazione. L'obiettivo è quello di ottenere un colloquio di lavoro in un'impresa australiana.

Lavorare in Australia

 

Come cercare lavoro in Australia

Vi sono vari modi per cercare un lavoro in Australia: è possibile cercare tramite appositi siti Web o agenzie di collocamento, oppure adoperarsi cercando personalmente.

In questa sezione è posssibile  trovare informazioni dettagliate utili alla ricerca di un lavoro in Australia.

- Come cercare un lavoro in Australia

Cercare lavoro in Australia dall'Italia

Cercare lavoro in Australia dall'Italia non è una scelta molto conveniente, perché può rislutare infruttuosa. Se si intende approfondire il tema, si consiglia di visualizzare laa pagina al link sottostante:

- Cercare lavoro in Australia dall'Italia

 

Lavorare in America

Consigli per cercare lavoro negli Stati Uniti

Per fare in modo che la ricerca di un lavoro negli Stati Uniti abbia buon esito, la prima cosa che bisogna iniziare a fare è cambiare la propria mentalità. Questo è il primo consiglio  ed è fondamentale perché lavorare all'estero è sempre un'esperienza che richiede molta preparazione, non solo professionale, ma anche personale. Bisogna abituarsi a una nuova lingua, a nuove abitudini, a nuovi cibi, a nuove persone... È per questo che è fondamentale essere dotati di una discreta elasticità mentale e un ottimo spirito di ambientamento.

Lavorare negli Usa: alcuni suggerimenti

Quella sopra esplicata è la prima cosa che bisogna avere chiara in mente se ci si vuole trasferire in America. Detto questo, se si intende lavorare negli Stati Uniti si consiglia di prendere nota dei consigli sottostanti, per fare in modo che la propria ricerca di lavoro negli Usa sia più efficace.

Avere chiaro in mente il settore in cui si vuole lavorare e le imprese in cui inviare il proprio curriculum vitae

Per la ricerca del lavoro negli Stati Uniti bisogna essere selettivi. Prima di cercare lavoro in alcune imprese in concreto, bisognerà decidere in che campo o area professionale si vuole lavorare. Il mercato del lavoro statunitense è incentrato sul raggiungimento dei risultati, così che è meglio incentrare la propria ricerca in un ambito nel quale si ha la possibilità di dimostrare le competenze acquisite in lavori precedenti.

In questa fase, da parte di un'impresa, è normale che al caandidato venga chiesto quali sono i suoi obiettivi professionali, ciò che si vuole ottenere dalla propria carriera in termini di sfide personali e come l'azienda stessa può aiutarlo a raggiungere tali prospettive. Essere a conoscenza di ciò è senzaltro di aiuto nella ricerca di un lavoro negli Stati Uniti.

Adattare il proprio curriculum e la propria lettera di presentazione a ogni azienda alla quale li si invia

Tanto il curriculum vitae quanto la  lettera di presentazione sono due elementi fondamentali per qualunque ricerca di lavoro, indipendentemente dal paese nel qualche la si effettua. Senza dubbio, la prima cosa che bisogna fare è dimenticarsi della parola curriculum, poiché negli Stati Uniti si usa chiamarlo Resumè.

Per cercare lavoro negli Stati Uniti è molto importante adattare il proprio resumè e la propria lettera di presentazione a ogni offerta, tanto che le aziende statunitensi prestano sempre molta attenzione alle descrizioni e alle informazioni che vi vengono scritte. Per questo motivo risulta fondamentale scrivere in maniera perfetta il resumé e la lettera di motivazione, in modo che contengano tutti i requisiti necessari per attirare l'attenzione del membro dell'impresa che li leggerà.



In ultimo, può essere utile essere a conoscenza di tutte le informazioni necessarie per scrivere un curriculum in lingua straniera.

Preparare il colloquio di lavoro

I processi di selezione negli Stati Uniti generalmente vengono effettuati in due fasi di colloquio di lavoro: una telefonica e una effettuata di persona. Nel primo caso, lo scopo è quello di conoscere il candidato e farsi una prima idea, nel secondo invece vengono effettuate domande più tecniche e specifiche e, in alcuni casi, è possibile che vengano effettuati anche test di tipo psicometrico, attitudinali o di conoscenza.

Bisogna inoltre ricordarsi che nel corso del colloquio di lavoro non bisogna ripetere tutto ciò che già si ha scritto nel proprio resumè

Per effettuare un colloquio di lavoro negli Usa è importante essere a conoscenza di tutto ciò che c'è da sapere per affrontare un colloquio di lavoro in lingua straniera. In particolare, bisogna prepararsi molto bene sul colloquio in lingua inglese, sulle domande che molto probabilmente verranno poste e su tutti gli errori da evitare e le cose da non dire.

Colloquio di lavoro

Inviare una lettera o un’e-mail di ringraziamento dopo aver effettuato il colloquio

Negli Stati Uniti si usa inviare una lettera di ringraziamento dopo aver effettuato il colloquio di lavoro di persona. La cosa migliore da fare è inviare questa lettera prima che siano passate 24 ore dal colloquio. Per questo è bene essere preparati e averla scritta (o quantomeno pensata) in anticipo. È possibile inviare la lettera di ringraziamento per mail o farla pervenire sotto forma di lettera cartacea tradizionale.

In questa lettera bisognerà dimostrare non solo il proprio interesse per il posto di lavoro, ma anche ciò che dell'impresa ha attirato più l'attenzione in positivo. Bisogna sempre chiuderla ringraziando per l'attenzione ricevuta e rimanendo a disposizione nel caso necessitino di altre informazioni.

 

Cercare lavoro negli Usa

Cercare lavoro negli Stati Uniti

Cercare lavoro è un processo lento in qualunque paese e non consiste solo nel soddisfare i requisiti dell'impresa nella quale si vuole lavorare ma, se si intende tentare un'esperienza di lavoro all'estero, anche nell'otterere un visto di lavoro che permetta di vivere e lavorare legalmente nel paese straniero. Questo è sicuramente il caso di chi aspira a lavorare negli Stati Uniti, da sempre considerato un paese molto ambito dagli italiani.

La "Terra delle opportunità" è una delle destinazioni più popolari per i cittadini di tutto il mondo: perché la remunerazione è più alta, perchè permette di effettuare un'esperienza lavorativa in uno dei mercati più competitivi del pianeta e perché le opportunità di lavoro e di una nuova vita sono sempre molte. Per questo, per integrarsi in una cultura totalmente distinta gli Usa si trovano al primo posto in qualsiasi classifica delle destinazioni degli immigrati che cercano lavoro all'estero. Però, riuscire a lavorare negli Stati Uniti non è sempre facile e una ricerca di lavoro necessita sempre di tempo e denaro.

Come cercare lavoro negli Stati Uniti

Vivere all'estero non è facile, soprattutto qualora si trattasse di vivere in un paese extracomunitario, che comporta regole lavorative e di residenza particolari. Questo è sicuramente il caso degli Stati Uniti.

La ricerca di un lavoro in America, quindi, può non essere la cosa più facile in assoluto. Ci si propone quindi di fornire qualche consiglio per cercare lavoro negli Stati Uniti. In particolare, bisogna:

  • avere chiaro in mente il settore in cui si vuole lavorare e le imprese in cui inviare il proprio curriculum vitae;
  • adattare il proprio curriculum e la propria lettera di presentazione a ogni azienda alla quale lo si invia;
  • prepararsi al colloquio di lavoro;
  • inviare una lettera o un'e-mail di ringraziamento dopo aver effettuato il colloquio


 Cercare lavoro negli Usa con Internet

Per cercare lavoro negli Stati Uniti ci si può affidare a siti Web specializzati, quali:

Estate 2015

Ricerca di un lavoro stagionale per l’estate 2015

Quella di lavorare in estate è un'abitudine piuttosto diffusa tra i giovani italiani. Durante il periodo delle vacanze estive parecchi ragazzi e ragazze si cimentano nella ricerca di un lavoro stagionale, spesso per racimolare dei soldi da mettere da parte. I lavori estivi maggiormente richiesti sono quelli dei settori che riguardano il campo dell'agricoltura - per la raccolta di prodotti stagionali presso aziende agricole - e quello del turismo - il quale in particolare comprende: ristorazione (lavoro presso ristoranti, bar, pub, gelaterie, ecc), svago e divertimento (lavoro presso discoteche, locali, parchi di divertimento, centri estivi).

In questo speciale dedicato alla ricerca di un lavoro estivo stagionale  ci si propone della ricerca di un lavoro estivo per l'estate 2015, cercando di fornire le informazioni utili necessarie a chi intende trascorrere l'estate (o parte di essa) lavorando.

Estate 2015: i consigli per cercare un lavoro stagionale

Quando si cerca lavoro in estate bisogna pensare a tutti quei mestieri che sono tipici dell'estate o che comunque, in tale periodo dell'anno, intensificano la loro attività. Sono molti i settori  estivi nei quali poter cercare lavoro ma, per quanto riguarda il lavoro estivo giovanile, quelli più ambiti sono quelli legati al settore dello svago, o della ristorazione. In questo senso, le occupazioni principali possono essere, ad esempio quelle di: cameriere, barman, lavapiatti, pr (pressso bar, pub, ristoranti, gelaterie o locali notturni). Però, non bisogna dimenticarsi tutte quelle attività di professionali legate al settore agricolo (raccolta di prodotti stagionali nelle campagne), turistico o alberghiero. Inoltre, è facile incontrare oppurtunià di lavoro temporaneo anche nelle grandi città, presso negozi o attività commerciali che necessitano di sostituire i loro dipendenti andati in ferie.



Un'altra opzione molto ambita per lavorare in estate è quella di partire per cercare il lavoro estivo all'estero, in modo da effettuare un'esperienza completa di apprendimento di una lingua straniera e di confronto con una realtà diversa dalla propria.

Estate 2015

Per cercare il lavoro estivo desiderato è possibile consultare i portali Web con annunci di lavoro stagionale, oppure cercarlo di persona, portando il proprio curriculum presso le l'attività commerciale che si preferisce.

Quando si cerca di lavorare nel periodo estivo, bisogna sempre fare attenzione alle truffe, ai casi di sfruttamento e ai lavori in nero. Perciò, bisogna sempre accertarsi che il datore di lavoro faccia sempre firmare un contratto regolare, il quale presenti in maniera chiara le date di inizio e conclusione e tutte le condizioni che regolano il rapporto di lavoro.

In ultimo, non bisogna dimenticarsi che lavorare in estate non è l'unica alternativa alle vacanze. Vi sono, infatti, molte persone che si cimentano in attività di volontariato estivo. Ciò permette allo stesso tempo di rendersi utili a una causa nella quale si crede e si vuole sostenere, sia per effettuare un'esperienza formativa che possa tornare utile al momento di scrivere un curriculum vitae atto alla ricerca di un lavoro stabile.

 

Lavoro estate 2014

Lavoro stagionale estate 2014

Molti studenti, solitamente, anziché trascorrere le vacanze estive a divertirsi dalla mattina alla sera, preferiscono passare l'estate lavorando per guadagnare soldi da mettere da parte in modo da pagarsi uscite e vacanze future. Inoltre, lavorare in estate in questi tempi di crisi sta diventando una vera e propria  necessità, per far fronte alle difficoltà economiche sempre più problematiche alle quali sono costretti ad andare incontro molti italiani.

In questo speciale dedicato all'estate 2014 vengono fornite informazioni e indicazioni per cercare un lavoro stagionale nel prossimo periodo estivo.

Consigli per cercare un lavoro nell'estate 2014

La procedura per cercare un lavoro estivo è la stessa che bisogna effettuare per la ricerca di un lavoro stabile (inteso come "non stagionale").

Il primo passo da effettuare è quello di decidere in quale settore estivo si preferisce cercare il lavoro; per far ciò, bisogna avere bene chiaro in mente quali sono le proprie capacità e le proprie attitudini. In seguito, si potrà scegliere il luogo (l'ente, l'azienda, l'attività commerciale, ecc) in cui inviare il proprio curriculum vitae. Il curriculum per la ricerca di un lavoro estivo è fondamentale e deve essere scritto mettendo in evidenza le proprie competenze.

Nella ricerca di un lavoro estivo è anche importante conoscere le varie tipologie di contratto (tutte temporanee) con le quali si può venire assunti.

Come cercare un lavoro nell'estate 2014

Se si è intenzionati a cercare un lavoro per l'estate 2014 si consiglia di consultare i link sottostanti, i quali forniscono indicazioni e offerte lavorative per il prossimo periodo estivo:

Inoltre, si segnalano due portali molto interessanti. Il primo è il sito Studenti.it, che all'apposita pagina propone un percorso di ricerca basato sulle regioni e le città di appartenenza di chi cerca lavoro. Il secondo sito si chiama Il giro del mondo in 80 giovani, il quale fornisce informazioni e link utili per la ricerca di un lavoro (estivo e non) in Italia e all'estero.

(Consulta anche la pagina: Lavorare nell'estate 2015)

 

Contratto lavoro estivo

Tipologie di contratto per i lavori stagionali

Le maggior parte della domanda di lavori stagionali deriva da due necessità principali: quella di sopperire all'assenza del personale in ferie e quella di disporre di maggiore forza lavoro a causa dell'aumento dell'attività produttiva. È per questo motivo che le tipologie contrattuali tipiche dei lavori estivi hanno sempre una durata limitata.

Tipologie contrattuali per i lavori estivi

Le tipologie contrattuali che verranno offerte a chi cerca un lavoro estivo, sempre che non capiti di lavorare in nero, sono a tempo limitato e, essenzialmente, sono tre:

  • il contratto a termine (o a tempo determinato);
  • il contratto a chiamata (o intermittente);
  • il contratto di lavoro occasionale accessorio.

Il contratto a termine per i lavori estivi

La principale tipologia di contratto di un lavoro stagionale estivo è il contratto a termine, ovvero il contratto a tempo determinato. La durata (che, nel caso dei lavori estivi, sarà di alcune settimane o pochi mesi al massimo) e tutte le altre condizioni del rapporto lavorativo che lo riguardano vengono stabilite dalle parti, ovvero dal datore di lavoro e dal lavoratore; quindi, in sostanza, sul contratto devono essere scritte in maniera chiara le date di inizio e di conclusione del rapporto lavorativo, insieme a tutti gli altri aspetti che lo regolano e che conferiscono i diritti al lavoratore.

I diritti del lavoratore che firma un contratto a termine

Un lavoratore che firma un contratto a termine gode dei diritti stabiliti per legge tipici di qualsiasi tipologia contrattuale:

Il contratto deve essere stipulato sempre in forma scritta. Questo è un aspetto molto importante perché, soprattutto nei confronti dei giovani, è facile che si verifichino casi di lavoro sottopagato o di sfruttamento, spesso anche in assenza di un contratto regolare. È per questo, quindi, che la presenza di un contratto scritto e firmato è fondamentale per la tutela dei diritti del lavoratore (nonostante il rapporto di lavoro sia di breve durata).

Firma contratto



Il contratto a chiamata per i lavori estivi

Quella del contratto a chiamata (o contratto intermittente) è una tipologia contrattuale secondo la quale il lavoratore assicura la disponibilità a effettuare una prestazione lavorativa al datore di lavoro nel caso quest'ultimo ne avesse bisogno.

Questo tipo di contratto solitamente è a tempo limitato (anche se in alcuni casi può anche essere a tempo indeterminato) e può riguardare un qualsiasi tipo di attività lavorativa. In particolare, le prestazioni di lavoro di tipo intermittente concernono determinati periodi temporali come i fine settimana, feste o periodi di vacanza (Natale, Pasqua, estate,...).

Il contratto di lavoro occasionale accessorio

Il contratto di lavoro occasionale accessorio è una tipologia contrattuale che riguarda chi intende lavorare in estate. Con essa si intende:

  1. regolamentare quelle prestazioni lavorative occasionali, che generalmente vengono definite accessorie, e che non sono riconducibili a tipologie contrattuali tipiche riguardanti impieghi svolti in modo saltuario;
  2. tutelare situazioni non regolamentate.

Questa modalità lavorativa viene effettuata, principalmente, da studenti universitari o delle scuole superiori tra i 16 e i 25 anni, nei periodi di vacanza e nel fine settimana e riguarda settori di lavori estivi (e non) come:

  • le ripetizioni private;
  • le attività agricole stagionali;
  • la consegna e/o vendita ambulante di giornali;
  • la realizzazione di manifestazioni sportive, culturali o di beneficenza;
  • le attività legate al commercio, al turismo e ai servizi di un'impresa familiare;
  • le attività svolte in periodi di vacanza da minori di 25 anni regolarmente iscritti all'università o in un istituto scolastico.

 

Lavorare in estate

Cercare un lavoro estivo

Spesso, chi è intenzionato a cercare un lavoro estivo suole accontentarsi di quello che trova, tanto che molti dicono: «l'importante, alla fine, è quanto si riesce a guadagnare». Perciò, molti giovani che si accingono a lavorare in estate non danno troppa importanza al tipo di lavoro che incontrano. Però, non bisogna mai dimenticarsi che si tratta pur sempre di lavoro e per questo se non lo si volge adeguatamente si può rischiare di perderlo in anticipo rispetto ai termini fissati.

Consigli per cercare un lavoro estivo

Nonostante si tratti "solo" di un lavoretto estivo, il consiglio è di cercare un lavoro adatto alle proprie capacità, ma anche alle proprie esigenze. Infatti, trovandosi in pieno periodo vacanziero, sicuramente ci si vorrà concedere qualche momento libero per uscire con gli amici o farsi una giornata al mare. Quindi, nel caso si avessero tali necessità, sarebbe il caso di trovare un lavoro che non occupi tutta la giornata oppure uno che permetta di avere il week-and (o comunque qualche altro giorno) libero.

Come cercare un lavoro estivo

Adesso cercheremo di fornire alcuni consigli e informazioni che possono essere utili nella ricerca di un lavoro estivo. Si cercherà, quindi, di spiegare dove fare la ricerca, come effettuarla e in quali settori, oltre a fornire i siti Web più utili a chi è interessato a lavorare in estate.

In quali settori cercare un lavoro estivo?

L'estate porta sempre nuove opportunità lavorative, soprattutto per quanto riguarda i lavori stagionali, ovvero quei mestieri strettamente legati all'arrivo della stagione estiva.

Qui, si cercherà di fornire informazioni sui settori più convenienti in cui cercare un lavoro estivo e il tipo di località più adatto per ogni tipologia di mestiere.

-  I settori in cui cercare un lavoro estivo

Come scrivere un cv per cercare un lavoro estivo  

Chi cerca un lavoro estivo, e quindi temporaneo, non deve agire differentemente rispetto a chi cerca un lavoro fisso. È sempre necessario redarre un curriculum vitae e possibilmente accompagnarlo con una lettera di presentazione.



Qu verranno forniti alcuni consigli per scrivere il curriculum atto alla ricerca di un lavoro stagionale estivo.

- Il curriculum per la ricerca di un lavoro estivo

Il contratto stagionale

Per effettuare un lavoro stagionale come qualsiasi altro tipo di impiego, è necessario stipulare un contratto con il poprio datore di lavoro. Grazie al link sottostante, si potrà accedere alla pagina che fornisce tutte le informazioni necessarie riguardo le tipologie di contratto tipiche dei lavori estivi.

- Tipologie di contratto per i lavori stagionali

Estate 2014: come cercare un lavoro

 Dopo aver fornito tutte queste informazioni utili alla ricerca di un lavoro stagionale, ci si può cimentare a procedere nella ricerca di un lavoro estivo per l'estate 2014. Nella pagina alla quale si accede tramite il link sottostante verranno indicati le principali pagine Web utili per lavorare nell'estate 2014.

- Lavorare nell'estate 2014

(Consulta anche la pagina: Lavorare nell'estate 2015)

Lavorare in estate all'estero

L'Italia non è l'unica meta per cercare un lavoro estivo. Molti giovani, infatti, scelgono di trascorrere qualche settimana a Londra o in altre città (dell'Inghilterra o di altri paesi) all'estero in modo da effettuare un'esperienza che permetta di migliorare la conoscenza di una lingua straniera e confrontarsi con una cultura differente dalla quale si è solitamente abituati.

- Cercare un lavoro estivo all'estero